STZ studio

Cerca nel sito

Vai ai contenuti

Menu principale:


Caldaie murali a gas

Impianti termici > Caldaie

Breve descrizione delle caldaie murali

Caldaie murali:
Questa tipologia di caldaie è generalmente adatta a piccole potenze, generalemente < 35 Kw. anche se sono già in produzione e commercio caldaie di potenza fino a 100 Kw., sono caratterizzate da piccole dimensioni (40-45 cm. di larghezza, 70-80 cm. di altezza e 30-35 cm. di profondità) sono generalmenterealizzate con uno scambiatore in acciaio e consentono la necessaria compattezza dimensionale; Gli scambiatori utilizzati in questi tipi di caldaia sono quasi sempre in acciaio austenitico atto a resistere alle temperature di fiamma ed alla inveitabile corrosione legata ad processo di combusìione. Questo tipo di generatore di calore è in alcuni casi dotato di bollitore per la produzione di acqua calda sanitaria di ridotte dimensioni ed alta capacità di scambio o, in molti casi dotato di scambiatore sanitario rapido (produzione acqua calda di tipo istantaneo).
Anche per effetto della normativa vigente (Legge 10/91 e DPR 412 ) tendente anche a garantire la necessaria sicurezza relativamente allo scarico dei fumi, il mercato italiano si è andato evolvendo sull'installazione di caldaie a camera stagna a tiraggio forzato.
In questo tipo di caldaia la combustione avviene in una camera chiusa (stagna) rispetto all'ambiente circostante, ciò comporta la necessità di prelevaria aria comburente direttamente all'esterno tramite apposite condotte, con conseguente necessità di dotare la caldaia stessa di un elettroventilatore con funzione di prelievo aria esterna e forzatura (tiraggio forzato) in pressione dei fumi verso il camino.
Se da un lato quest'ultimo tipo di caldaia garantisce la sicurezza (ai fini dell'eventuale travaso di fumi all'interno degli ambienti), dall'altro fà insorgere altre problematiche legate allo scarico dei prodotti della combustione ed alle relative condotte di fumisteria che risultando essere in pressione e che devono necessariamente garantire (anche nel tempo) le necessarie doti di tenuta.
Le caldaie murali possono essere del tipo per instlallazione interna o adatte all'installazione esterna in appositi armadi di contenimento.


Schema di principio di una caldaia murale
Schematicamente e genericamente la caldaia murale si presenta come dallo schema riportato a fianco, si evidenzia la camera di combustione, la pompa, il vaso di espansione, la valvola di sicurezza e lo scambiatore acqua sanitaria.
Nel caso di caldaia a camera stagna sarà presente anche il ventilatore necessario per garantire un adeguato tiraggio forzato dei fumi di combustione.
Una adeguata elettronica di caldaia garantisce, tramite appositi sensori e un microprocessore di controllo e gestione generale, la parametrizzazione ottimale di tuttle le funzioni necessarie al corretto funzionamento della generatore di calore

Ingrandimento immagine

Caldaia murale da interno
La caldaia murale da interno, come recita la descrizione, è una tipologia di caldaia murale, generalmente di dimensioni ridotte, adatta ad essere posizionata all'interno dell'abitazione, di solito in posizione defilata rispetto all'ambiente, in un ripostiglio, o inserita all'interno dei pensili della cucina. Sono necessariamnte caldaie compatte, quelle moderne sono del tipo a camera stagna con prelievo di aria comburente all'esterno e scarico dei fumi in condotto dedicato.
Generalmente, al fine di contenere le dimensioni, hanno il sitema di produzione dell'acqua calda per uso sanitario del tipo istantaneo, esistono comunque sul mercato anche caldaie con produzione di acqua calda sanitaria dotate di accumulo in genere da 40-60 lt.
Una peculiarità di dette caldaie è costituito dall'estetica che deve essere sobria e comunque adatta anche esteticamente all'ambiente abitativo in cui deve essere posta in opera.

Caldaie murali da esterno
Le caldaie murali, date le loro modeste dimensioni ed in considerazione del fatto che le unità abitative poste sul mercato sono ormai di superficie limitata (ordine 50-80 mq.), sono state realizzate in versioni da esterno, caldaie cioè adatte alla posa in opera all’estero dell’unità abitativa.
Questa soluzione risulta oltretutto intrinsecamente sicura in considerazione che tutto il corpo caldaie è posto esternamente all’unità abitativa, consente libertà di arredamento all’interno della stessa e non vincola in alcun modo gli spazi interni. Il controllo di tutte le funzioni della caldaia è in genere demandato ad una apposita centralina di comando a distanza che generalmente fornisce tutti i parametri di funzionamento e permette la regolazione delle temperature sia sul lato risldamento che per quanto riguarda la produzione di acqua calda sanitaria.
Le caldaie esterne sono generalmente del tipo da incasso in apposito armadio metallico di contenimento delle dimensioni orientative di 40 x 25 x 120 cm. da incassarsi in una parete perimetrale. Esistono sul mercato anche caldaie da esterno non incassate da appoggiare semplicemente a parete o a pavimento. Le caldaie esterne sono protette con vari dispositivi, in genere termostatico, dall’eventualità di gelate e sono generelmante adatte per temperature esterne fino a –10° C
.

Collegamento alle principali marche italiane di caldaie murali

Le marche italiane sono tra le principali produttrici mondiali di caldaie, vengono esportate in tutto il mondo e sono senza dubbio all'avanguardia per le tecnologie applicate sia in fase di produzione del prodotto che per il funzionamento e la sicurezza

Collegamento ad alcune marche straniere di caldaie murali

Le caldaie straniere presenti sul mercato italiano, offrono soluzione innovative per tecnica applicata a questo settore industriale

Home Page | Presentazione studio | Iscr. area riservata | Risparmio energetico | Certif. energetiche | Impianti termici | Impianti ad aria | Climatizz. estiva | Energie alternative | Impianti gas | Impianti idrici | Imp. elettrica | Prevenzione incendi | Per i progettisti edili | Per gli installatori | Installatori di zona | Per i Comuni | Da scaricare | Link istituzionali | Link tematici vari | Link ai comuni litrofi | Link vari e curiosi | Dati climatici | Editoriali e news | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu